ConIlCuoreInMano

..Dare forma alle nuvole sconnesse di pensieri che animano la mia mente..

La ricerca più difficile da fare é quella di se stessi.

Oggi mi sono cercata e mi sono trovata, ogni volta che mi perdo per ritrovarmi ci metto un po’.. un tempo variabile da una mezz’ora fino ad un pomeriggio o una notte intera.

Perdere se stessi.. cosa vorrà significare?

Per me perdermi significa non sapere più cosa si vuole da se stessi, cosa si pretende o ancor più quando il mio ego non corrisponde a ciò che vorrei, ciò che vorrei fare per me.. quando mi delude.

Sto passando un periodo di cambiamento, dentro e fuori di me.

Stanno cambiando le prospettive, le cose da fare però NON mi piace ciò che vedo quando mi guardo allo specchio e non mi riferisco ad un puro gusto estetico ma all’ immagine interiore di me che si riflette su quel vetro.

Cosa vedo?

Un’ immagine spenta, senza luce né grinta, qualità che mi hanno sempre contraddistinto.. non mi viene neanche più naturale sorridere o fare una battuta a meno che non si tratti di dare le mie battute in pasto a qualcuno per recitare la parte a me tanto cara dell’ “egocentrica buffona”.

voce del cuore

Ho tanta voglia di scriverti.. é un po’ che voglio farlo ma poi alla fine non mi decido mai, per imbarazzo, perchè non riesco a concentrarmi trovo sempre una scusa giusta per non scriverti, per la paura di aprirmi troppo e di farmi conoscere dentro..

Come ti ho detto di persona, apro difficilmente il cuore a qualcuno ma quando lo faccio, non ho remore, nè tabù perchè vuol dire che ho molta fiducia nell’altro e credo che non possa farmi nulla di male; è così, io di te mi fido, come se ti conoscessi da tanto tempo, come se i tuoi occhi fossero come uno specchio in cui vedere riflessa la tua anima, cristallina e trasparente come lo sguardo.

Da quando te ne sei andato ho qualcosa dentro che mi anima, mi dà gioia ma al tempo stesso mi fa sentire la mancanza di sensazioni belle e profonde da condividere.. mi sento viva sicuramente ma per altri versi anche vuota.. è qualcosa di bello comunque ma è strano.
E’ qualcosa che mi si agita dentro, anche quando sono tranquilla e rilassata, ma non è un tormento, è dolce e travolgente, è una sensazione di calore che mi prende il cuore e lo stomaco..

In tutta questa ondata di emozioni, che mi culla come le onde di un mare sia dolce che tempestoso al tempo stesso, io ne approfitto per sussurrarti all’orecchio: é stato splendido, mi manchi.. spero di non perderti.

  FELICI~1

Ho sognato di essere vicina

di esserti vicina

ancora più vicina..

ero così vicina

che potevo leggere nei tuoi sogni

così dentro la tua testa

che leggevo i tuoi pensieri

così dentro i tuoi occhi

che piangevo le tue lacrime

così dentro il tuo cuore

che vivevo i tuoi battiti..

Ho sognato di essere (in) te.

altalenasb8

Ora puoi toccare il cielo,
sei tu stessa anima eterea ed intangibile,
spirito in pena ormai libero di librarsi in volo,
senza pensieri,
sei nei pensieri.

cosa darei

Cosa darei
per vedere i tuoi occhi
dentro i miei,

cosa non darei
per sfiorarti,
toccarti, sentirti..

vicino alla mia pelle

cosa non farei
se ti avessi
qui ed ora..

La lontanza fisica
non è per noi
motivo di distacco,
é anzi la molla
da cui tutto è partito
per ‘gioco’
in una sera di noia
per entrambi..

ma tu non sei un gioco,
tu mi manchi
sulla pelle
anche se non ti ho avuto mai..

Possono le parole
unirci più di un gesto?
Può la nostra complicità
unirci solo in milioni di parole?
Possono i nostri corpi
desiderarsi senza appartenersi?

Sì, possono
possono eccome..
perchè
ovunque sei
ovunque vai
tu sei con me,
dolcemente accoccolato
sul mio cuore
che stringi forte
ma senza avidità..
lo lasci libero di respirare
forse
perchè sai che
non desidera altro che te.